Capanna Cadagno (1’987 m)

Data: 16 agosto 2019
Partenza: Svizzera, Ticino, Valle di Blenio, Valle Santa Maria, Passo del Lucomagno
Difficoltà: T2
Dislivello: 594 m
Lunghezza: 16.1 km
Tempi (soste comprese): 2h 30min. (salita) + 2h 30min. (discesa)
Tragitto e profilo: vai alla cartina su SvizzeraMobile

Giornata di meteo incerta, preferiamo evitare di salire su qualche vetta con il rischio di trovarci avvolti in uno dei frequenti “cumuli” estivi, quindi decidiamo di compiere una bella escursione dal Passo del Lucomagno alla Capanna Cadagno, famosa struttura situata nella zona Ritom-Piora che non ha bisogno di presentazioni. In programma poco dislivello e pranzo in capanna…i 16km del percorso dovrebbero comunque essere sufficienti per bruciare le calorie che ci papperemo!

Questo il nostro itinerario seguito sia all’andata che al ritorno:

Passo del Lucomagno (1917 m) – quota 1924 m – Val Termine – Passo dell’Uomo (2218 m) – quota 2198 m – quota 2174 m – Val Piora – quota 2059 m – Capanna Cadagno (1987 m)

Il sentiero è ovunque ben segnalato e non presenta difficoltà tecniche (T2).
Dal Passo del Lucomagno costeggiamo su comoda strada sterrata il Lago artificiale di Santa Maria fino all’imbocco della Val Termine a quota 1’924m. La salita che segue fino ai caseggiati sul Passo dell’Uomo è la parte più scomoda dell’intera gita. Il sentiero in questo tratto è largo ma pieno di sassi grandi e piccoli, praticamente abbiamo come l’impressione di camminare nel letto di un fiume in secca e se per noi escursionisti la cosa si limita ad essere fastidiosa, altrettanto non possono dire i poveri MTBikers che vediamo transitare con fatica verso il valico. La Val Termine è impossibile da percorrere in sella, tutti scendono per spingere le bici e i pochi che ancora girano con le vecchie, leggere MTB senza motore le portano addirittura a spalla! Diciamo che a vederli non proviamo nessuna invidia!
Raggiunto il Passo dell’Uomo la vista si apre sulla Val Piora, da qui seguendo il comodo sentiero che si snoda attraverso i pascoli perdiamo gradualmente quota e scendiamo alla rinnovata Capanna Cadagno. Anche qui girano un sacco di ciclisti con E-MTB che in capanna trovano una stazione di ricarica per le batterie quindi per molti è una tappa quasi obbligata.
Ci accomodiamo ad un tavolo esterno e ordiniamo il pranzo…per stare “leggeri” evitiamo gli antipasti, prendiamo due birre e ci buttiamo a pesce su dei buonissimi gnocchi al gorgonzola e una polenta con brasato, per dessert una crostata ai lamponi da poco sfornata…mmmh gnam tutto squisito!
Terminato il pranzo ci rimettiamo in marcia e seguendo lo stesso sentiero della mattina rientriamo al Passo del Lucomagno.

(scritto da: Ale)

« 2 di 2 »